All on four

Protesi totale fissa avvitata su 4 impianti

Che cosa si intende con All-on-4?

La tecnica All on four, che letteralmente significa tutto-su-4, è una procedura implantare di nuova generazione molto affidabile e veloce che consente di riabilitare una bocca edentula (senza denti) con 4 impianti e una protesi fissa.

All on four: a quali pazienti si rivolge

È indicata in pazienti edentuli, cioè con almeno un'arcata priva di denti, nei pazienti che soffrono di una grave forma di malattia parodontale che necessitano di estrazioni e riabilitazione totale protesica e nei pazienti in cui la quantità di osso presente non è sufficiente   per realizzare protesi su impianti con le tecniche convenzionali.

All on four: quali vantaggi ci sono con questa tecnica

Si utilizzano solo quattro impianti per riabilitare protesicamente un’intera arcata dentaria. Questo consente un risparmio economico nei confronti di tecniche che necessitano di 6-8 impianti e protesi cementate.
Quando per la  presenza di strutture anatomiche delicate, come i seni mascellari superiormente ed il nervo mandibolare inferiormente, non si possono inserire impianti senza procedure di rigenerazione ossea, che allungano di molto i tempi di lavorazione, con la procedura All-on-4 si può ovviare a questi problemi con una inclinazione dell'impianto che va dai 30° ai 45° senza compromettere la stabilità e la durata del lavoro.

All on four: è possibile eseguire la tecnica del carico immediato?

È l'unica tecnica in cui il nostro studio si avvale del carico immediato in quanto non comporta un aumento di rischio nell'osteointegrazione degli impianti.

Si esegue una protesi provvisoria che permetterà al paziente di uscire dallo studio con tutti i suoi denti e nel giro di pochi giorni recuperare i traumi, seppur minimi, legati all'inserimento di 4 impianti nella stessa giornata. Dopo 4 mesi si sostituirà il provvisorio con un definitivo più bello e preciso.

All on four: quali sono gli svantaggi

Come per i comuni interventi di implantologia non vi sono controindicazioni legate all’età del paziente purché le sue condizione di salute generale siano buone e non vi siano patologie croniche non controllate.

Il bruxismo (digrignamento dei denti) ed il fumo non sono considerate controindicazioni ma possibili fattori di rischio. L’utilizzo dell'All on four come di tutte le procedure implantari è invece controindicato in quei pazienti che soffrono di patologie legate al sistema immunitario, pazienti in cura con radioterapia o con bifosfonati.

All on four: fasi operative

Un’accurata pianificazione del trattamento che comprende: la valutazione dello stato di salute generale del paziente, gli esami radiografici per la valutazione della quantità e qualità dell’osso, le impronte delle arcate dentarie, la valutazione con l'odontotecnico per la programmazione del provvisorio e l'esecuzione della mascherina chirurgica devono precedere l'inizio della terapia.

Una seduta di igiene orale è consigliabile prima dell'intervento.Una semplice anestesia locale è sufficiente per inserire i 4 impianti e poter avvitare il provvisorio, solitamente di dodici elementi dentali sufficienti a ricoprire tutta l’arcata. Il paziente potrà quindi tornare a masticare già poche ore dopo l’intervento, con grande soddisfazione sia dal punto di vista estetico che funzionale.

Dove poter effettuare la tecnica All on four?

La scelta di un professionista che si occupa di implantologia deve essere particolarmente attenta.
Chi inserisce impianti deve fare molta attenzione a situazioni anatomiche particolari come il seno mascellare e il nervo mandibolare che non devono essere interessati dall'intervento.

Il dott. Ciarloni  si occupa di impianti con successo dal 1989 e potrà soddisfare le vostre esigenze con competenza nel suo studio sito in piazza Rivoli 11 a Torino. Prendete un appuntamento per una visita e un preventivo gratuito telefonando al numero 011 7764445 o scrivendo una mail claudiociarloni@gmail.com.

powered by dottcom